corinne noca

La stranezza della gentilezza

E’ così.

Non siamo più abituati ad essere trattati bene dagli sconosciuti.

Qualche giorno fa incontro Federica, la mia testimone di nozze, a pranzo. Abitando distanti l’una dall’altra, io in Piemonte, lei in Lombardia, ci siamo ripromesse di incontrarci una volta al mese a metà strada per trascorrere un po’ di tempo assieme. Decidiamo così di passare la pausa pranzo in un bar, nei pressi di Cologno Monzese,  al Fashion Cafè.

Il nome potrebbe far ricordare i tipici locali milanesi, Old Fashion, Hollywood, Colonial Cafè…in realtà è un bar/ristorante senza grosse aspettative, posizionato in un contesto alquanto industriale (vicino alla sede degli Studi Mediaset), con un piccolo dehor estivo. Essendo a gennaio, chiaramente, entriamo.

La cameriera ci accoglie con estrema gentilezza e sorridente: già qui c’è qualcosa di strano. Ci chiede se siamo in due e ci fa scegliere il posto tra due tavolini disponibili, vicino ad una vetrata. C’era parecchia gente: possono dire di tutto a noi italiani, ma quando è ora di mangiare, anche solo un panino, riempiamo i locali. Il cibo sì che fa girare l’economia. Fede ed io ci sediamo e la ragazza prontamente ci spiattella il menù del giorno; entrambe siamo perennemente a dieta, perciò saltiamo a piè pari i carboidrati dei primi e passiamo ai secondi. Tra una tagliata di pollo e un arrosto di vitello, io scelgo quest’ultimo. La cameriera però mi ferma e mi dice: “L’ho visto prima mentre lo facevano, non te lo consiglio perchè c’è molto grasso, poi non so, vedi tu”. Quindi già mi ha presa per una che sta attenta alla linea ( in realtà non è per questo, a me non è mai piaciuto il grasso nella carne e l’avrei evitato per quello). Seguo il monito e opto per il pollo con insalata mista. Quando ci porta i piatti, mi dice nuovamente:”Se vuoi però te la porto una fetta  da assaggiare”. Che gentile! Pensiamo entrambe.

Mentre facciamo andare le ganasce, che Fabri aveva avvertito di imbullonarci essendo donne di TV (!!!), la simpatica cameriera torna da noi con un piattino di fette d’ananas e un piattino di bomboloni al cioccolato e crema dicendoci: “Questo lo offre la casa”.

A questo punto Fede mi guarda e mi dice: “Cori, non è che ci ha scambiate per qualcuno di famoso?”. Lei bionda, io mora, dico: “Le veline!”.

“Cori, siamo un po’ vecchiotte per esserlo”. E io: ” Quelle storiche!”. Ci ridiamo su, sconvolte da una gentilezza mai riscontrata in un bar qualsiasi durante la pausa pranzo.

Quest’illusione è durata il tempo di un paio di minuti: notiamo l’altro cameriere lasciare gli stessi piattini ad altri tavoli. “Ah ecco, lo stanno dando a tutti, non solo a noi!”.

Voi pensate quanto ci siamo stranite ad essere state trattate così bene in un contesto dove non era nemmeno indispensabile: siamo talmente abituati a essere “dei comuni clienti” che un trattamento educato e gentile ci stupisce. Eppure la gentilezza è una qualità che sta diventando rara in questi tempi; tutti presi dal lavoro, dal tempo, dalla velocità, dai propri problemi, che è facile dimenticarsi dei buoni sentimenti. Manifestarli poi, secondo me, ci farebbe anche stare bene. Io cerco di esserlo sempre, anche quando non ne posso più,  ma in fondo non è colpa di chi incontriamo per caso se la giornata è nata storta o si è rivelata tale. Le cose possono cambiare con la semplicità di un gesto o di una parola.

Se fossimo meno egoisti, forse la stranezza della gentilezza non sarebbe più tale, e questo post non avrebbe senso di esistere. Essere gentili dovrebbe essere una cosa comune, non una chimera.

Standard

2 thoughts on “La stranezza della gentilezza

  1. Fabrizio Borla ha detto:

    Io, cara moglie sono stato scambiato più volte per essere gay, a causa della mia educazione e innata gentilezza, unita anche a una buona dose di riservatezza e timidezza. Forse è talmente anormale la normalità in questo mondo…..
    Allora viva pure l’altra sponda…

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...